La pedagogia di S. Tommaso d’Aquino

Ciò che di più vacuo e superficiale v’ha nelle teorie pedagogiche recentissime, quel continuo riempirsi la bocca di parole vane ed imprecise, quel parlare a sproposito di autoeducazione, di libertà, di «creazione», quell’ingenuo ottimismo naturalistico, che fa dell’alunno e del bambino un mezzo Dio (naturalismo denunciato testé nella Enciclica Pontificia sull’educazione Divini illius Magistri) trovano già in San Tommaso il critico più deciso e radicale che si possa desiderare. E la sua critica al concetto stesso, oggi tanto in voga, di «autoeducazione», va meditata, seriamente, se non si vuol correre il rischio, attratti dalla novità, di accettare addirittura, come cattoliche, tutte le teorie della école active!

http://www.totustuus.it/modules.php?name=Downloads&d_op=viewdownload&cid=27

Advertisements

About this entry